IMMOBILIARE USA: QUALCHE SPIRAGLIO, PIGNORAMENTI IN CALO

11 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Pignoramenti in calo a febbraio, ma su base annuale le persone che hanno rischiato di perdere la propria casa sono aumentate. In base ai numeri foriti dalla californiana RealtyTrac, il calo nel mese scorso rispetto a gennaio e’ stato del 2.3% contro un +6% rispetto a 12 mesi prima. In quest’ultimo caso pero’ la performance e’ la piu’ contenuta dal gennaio 2006, quando l’istituto ha iniziato questo tipo di rilevazione. In pratica, avvisi di sequesto hanno riguardato 308.524 abitazioni o un proprietario di casa ogni 418.

Il Nevada si aggiudica la maglia nera per il 38esimo mese consecutivo con il piu’ alto tasso di pignoramenti. Li’ una persona ogni 102 ha ricevuto un avviso di sfratto. Seguono Arizona e Florida (il rapporto e’ a uno ogni 163).

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Il maggior numero di avvertimenti invece ha riguardato i possessori di casa in California (ben 68.562) ma comunque in calo del 15% rispetto a un anno prima. Seconda in classifica la Florida (54.032, in crescita del 16%) e Michigan (20.028, +59%). Anche in New Jersey il dato e’ cresciuto (+14% a3.750) cosi’ come in Connecticut (+3.3% a 2294). Giu’ invece a New York (-20% a 3.237)