IMMOBILIARE USA: PREZZI IN RIALZO +1.2% IN AGOSTO

27 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il rapporto Standard & Poor’s/Case Shiller, l’indicatore che monitora il prezzo medio degli immobili nelle 20 maggiori citta’ statunitensi, e’ risultato in miglioramento dell’1.2% rispetto a luglio, il che dimostra che la crisi del mercato immobiliare americano ha probabilmente toccato il fondo e il settore si sta stabilizzando dopo tre anni difficili.

Si tratta infatti del quarto mese consecutivo di crescita dei prezzi delle case. L’indicatore risulta ancora in calo invece su base tendenziale e contestualmente del 13.32%. I prezzi sono aumentati in 17 citta’ su 20.

Le attese degli analisti erano per una contrazione superiore, pari al 13.90%. In agosto la flessione era sta del 13.26%. Si tratta del ventesimo calo consecutivo a due cifre.

I prezzi sono in calo del 29.3% rispetto alle punte massime e sono piu’ bassi in agosto 2009 rispetto a quanto non lo fossero nel mese corrispondente dell’anno scorso.

“I prezzi immobiliari stanno tornando a salire”, ha detto John Herrmann, presidente della Herrmann Forecasting prima della pubblicazione del rapporto. “La domanda si sta riprendendo. Piano piano, passo dopo passo, il recupero del settore immobiliare contribuira’ alla crescita”.