IMMIGRATI, IMPRESE DENUNCIANO BLOCCO PERMESSI

13 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 13 lug – “Sulla gestione del decreto flussi 2006 e su quella del rinnovo dei permessi di soggiorno, attraverso l’invio telematico a Poste Italiane, si sta creando una situazione insostenibile che rischia di creare disagi enormi alle imprese ed ai datori di lavoro che hanno assunto dipendenti extracomunitari, o desiderano farlo, nel pieno rispetto delle regole previste dalla normativa vigente”. E’ quanto ha dichiarato Ivan Malavasi, presidente nazionale Cna. Si stanno accumulando ritardi enormi nello smaltimento delle pratiche inoltrate dagli imprenditori per far entrare regolarmente in Italia lavoratori extracomunitari, sulla base del decreto flussi 2006. Anche per il rinnovo dei permessi di soggiorno le difficoltà ed i tempi per i rinnovi sono notevoli. A tutt’oggi non è stato consegnato, dall’inizio del servizio l’11 dicembre 2006, alcun permesso. I disagi per centinaia di migliaia di immigrati, in attesa del permesso, “sono enormi e vanno ricercate immediatamente soluzioni procedurali che diano la certezza del diritto a rimanere nel nostro Paese”. “Inoltre – continua Malavasi – le difficoltà per i datori di lavoro sono anche legate al fatto che le domande in esame si riferiscono, ormai, ad esigenze occupazionali di oltre due anni fa. Nel frattempo le attività imprenditoriali sono andate avanti e c’è una situazione economica diversa”.