Il sommario del numero di febbraio 2022 di Wall Street Italia

7 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

È online il numero di febbraio 2022 di Wall Street Italia il mensile di economia, consulenza finanziaria e lifestyle

In mezzo al guado della transizione energetica l’Europa si è accorta di essere troppo dipendente dalle importazioni da paesi extra-europei e paga questa dipendenza con un aumento dei prezzi dell’energia e il rischio di rimanere al buio. La soluzione? Puntare sulle energie rinnovabili, che però non sono ancora in grado di fornire la quantità adeguata di forniture e la loro stabilità. Le fonti fossili, non rinnovabili, ci accompagneranno quindi ancora per un po’, soprattutto il gas naturale e ora anche il nucleare, inseriti nella tassonomia green dell’Unione europea, tra grandi polemiche. Sono i temi affrontati dal dossier di febbraio del mensile WSI, intitolato Black Out. Un rischio che l’Europa è tornata a correre e sul quale deve lavorare per evitare che si ripresenti il prossimo inverno.

All’interno del dossier il tema energia viene affrontato nei suoi vari aspetti con un particolare focus sull’Italia: lo scenario che l’Europa si è trovata ad affrontare sia per colpe sue (poca diversificazione dei fornitori, spesso paesi poco affidabili, e scarsa pianificazione), sia per la crescente domanda globale di energia; gli effetti sui costi per le imprese, con un’intervista a Domenico Guzzini, presidente di Fratelli Guzzini; le fonti di energia e quelle del futuro per l’Italia, grazie agli investimenti previsti nel Pnrr e alle indicazioni contenute nel Piano nazionale energia e clima; la greenflation, il costo per salvare il pianeta; il nucleare inserito nella tassonomia green europea; i consigli per risparmiare e investire.

 

Sezione Esg

Nella sezione dedicata agli investimenti Esg Matt Lewton, portfolio manager Fixed Income di T.Rowe Price approfondisce il tema dell’impact investing, una delle frontiere più attive di sviluppo della finanza aziendale. Segue uno studio Srm-Intesa Sanpaolo sulla bioeconomia, settore dove l’Italia è tra i paesi europei più avanzati.

 

Speciale Ica

Il 18 gennaio si è svolta la quindicesima edizione degli Italian Certificate Awards. Nel numero di febbraio di Wall Street Italia trovate tutti i numeri presentati da Pierpaolo Scadurra nel corso della cerimonia e tutti i premiati.

 

Sezione Advisory

La copertina della sezione Advisory riprende il tema dell’energia e si focalizza in particolare sull’inserimento di gas naturale e nucleare nella tassonomia green. Secondo gli asset manager le indicazioni date dall’Unione europea non influenzeranno più di tanto le scelte degli investitori, per i quali non sembra esserci spazio per l’inserimento dell’energia atomica tra le energie verdi. E c’è chi, tra i gestori più attenti ai temi Esg, considera l’inserimento del nucleare nella tassonomia una ferita grave alla credibilità dell’Ue sui temi ambientali. All’interno della sezione spazio anche per i real asset e il mercato immobiliare.

 

Sezione Investimenti

Il trading ha costituito una valvola di sfogo per gli italiani durante la pandemia. I “trader” sono aumentati di numero ma molti di coloro che sono entrati in questo mercato nell’ultimo biennio hanno competenze finanziarie inferiori e si espongono a rischi che potrebbero non essere pronti ad affrontare. Il tema viene affrontano nella cover di sezione a partire dai dati contenuti nel Rapporto Consob sulle scelte finanziarie degli italiani.

 

Sezione Impresa

Dopo la quotazione torna a parlare con i lettori di WSI una delle società fintech italiane più innovative, Finanza.tech, che si propone come obiettivo di ridurre l’asimmetria informativa tra Pmi e mercato dei capitali, grazie alla tecnologia. Nell’intervista di cover della sezione Impresa l’amministratore delegato di Finanza-Tech, Nicola Occhinegro, racconta il percorso che ha portato la società in Borsa in pochi anni dalla fondazione nel 2018.

 

Lifestyle

La cover di febbraio di WSI Lifestyle ha per protagonista Livia Firth, co-fondatrice di Eco-Ae e dei Green Carpet Faschion Awards, secondo la quale la moda ha una grande responsabilità nel rendere la società più consapevole.

Un’azienda italiana con più di un secolo di vita è la protagonista dell’articolo Passioni. Aurora Penne, società torinese che ha fatto degli strumenti di scrittura un marchio di bellezza.

Il servizio fotografico della fotografa Keila Guilarte presenta infine il meglio delle collezioni pret-a.porter maschile primavera-estate.