Il segreto di Giulio Tremonti

3 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, annuncia querela contro il settimanale L’Espresso. ”Mi viene segnalata un’anticipazione del settimanale L’Espresso in edicola domani – dichiara Tremonti in una nota – Vi si rileverebbe un mio ”segreto”!

Quale segreto? Molti anni fa il gruppo Repubblica-Espresso, per la pubblicazione di quegli stessi ”segreti”, e’ stato condannato a pagarmi per danni circa 120 milione di lire. Conservo incorniciate le copie dei due assegni ricevuti, impreziosite dalla firma del dottor Eugenio Scalfari, direttore pro-tempore. La cifra e’ stata da me devoluta in beneficienza”.

”In ogni caso – prosegue – le ”notizie” di ”archivio” (di quale ”archivio”?) pubblicate oggi risalgono piu’ o meno a due decenni fa. Nessun illecito amministrativo, fiscale, penale. L’archiviazione, da parte della procura della Repubblica di Milano, fu disposta al termine di un’inchiesta molto seria e molto accurata. Ho conosciuto il colonnello Milanese nel febbraio 2002, in ragione del suo servizio come ufficiale addetto al Gabinetto del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Avendo fermamente piena fiducia nella giustizia, nella causa che sto per avviare contro il Gruppo Repubblica-Espresso, sono certo di avere fortuna uguale a quella che ho avuto tanti anni fa. Sempre con l’idea di devoluzione in beneficienza del dovuto”.