IL RALLENTAMENTO ECONOMICO NON FA PAURA A PFIZER

11 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Pfizer Inc. (PFE), la prima societa’ farmaceutica al mondo, ha annunciato di non vedere nubi all’orizzonte sui dati di bilancio relativi al quarto trimestre e che riuscira’ a chiudere il periodo con utili e fatturato in linea con le aspettative dei principali anlalisti.

Il rallentamento della crescita economica non spaventa la societa’ newyorkese produttrice del Viagra che grazie alla vendita di nuovi farmaci per il trattamento del diabete, del virus dell’Aids e dell’epilessia e all’aumento degli investimenti per la ricerca scientifica prevede di chiudere il trimestre con utili 27 centesimi per azione.

Il titolo, che oggi ha guadagnato l’1,72% a quota $44,75, e’ stato inoltre avvantaggiato dalla corsa allla Casa Bianca, che si preannuncia sempre piu’ favorevole a George W. Bush. Il vantaggio di un’amministrazione repubblicana sarebbe infatti visibile su alcuni specifici comparti, quelli che si avvantaggerebbero di una minor ingerenza del governo nel settore degli affari: in primo luogo l’industria farmaceutica.