Il punto sui mercati e la fiducia di Trichet su euro e Grecia

21 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

Borse europee

Avvio di setttimana positivo per le principali piazze finanziarie europee dopo la chiusura poco mossa di venerdì a Wall Street (Dow Jones +0,16% S&P500 +0,13%, Nasdaq100 +0,11%) mentre volano stamane le prinicpali borse dell’Asia-Pacifico (Nikkei +2,43% mentre Hong Kong al momento guadagna circa il 3%).

Da rilevare il debutto in calo per la matricola Motricity venerdì al Nasdaq (-7,4%). A Piazza Affari diverse società staccheranno oggi il dividendo, tra cui Enel, A2A, Tenaris, Terna, Iride, Diasorin, con un impatto sull’indice FTSE Mib compreso tra EUR0,5-0,6%.

Macro, Cambi e Commodities

Trichet ha dichiarato di essere fiducioso sull’euro e sul salvataggio della Grecia. Il presidente Bce ha detto intoltre che ci sono lezioni a medio termine da apprendere dalla crisi e che di più dev’essere fatto sulla sorveglianza.

“Il cuore dell’unione economica è il controllo sulle politiche fiscali… Quello che è molto importante è che (i governi) non solo si comportino in maniera appropriata, ma che siano sotto sorveglianza, sotto stretto controllo da parte dei loro pari. La stabilità dei prezzi resta l’obiettivo principale”.

Scarna l’agenda macro della giornata: in programma solo la stima preliminare del commercio estero extra-Ue dell’Italia a maggio. Il cambio Eur/Usd quota 1,2450 mentre il petrolio Wti scambia a quasi USD79 al barile.

Titoli a Piazza Affari

AUTOGRILL (EUR10,18): l’Ad Tondato ha dichiarato che l’obiettivo della società per il prossimo triennio è ridurre il debito e continuare a espandersi, non attraverso acquisizioni ma per combinazioni. In Europa, oltre alle autostrade, punta su stazioni e alta velocità, mentre per ristorazione e duty free vuole sbarcare in aeroporti di nuove aree come Asia e Sudamerica.

ENEL (EUR3,815): è stata firmata una intesa con il produttore di energia idroelettrico russo Rushydro per sviluppare la cooperazione nel settore energetico. Si svolgerà, se le condizioni di mercato lo permetteranno, il prossimo ottobre l’annunciata Ipo della controllata Enel Green Power. Lo ha annunciato Enel in una nota comunicando di avere presentato la domanda di ammissione a quotazione.

FIAT (EUR9,455): l’Ad Marchionne vede un esito positivo del referendum tra i lavoratori dello stabilimento di Pomigliano sull’accordo tra azienda e sindacato. Da stampa, nel quartier generale di Fiat starebbe prendendo corpo un “piano C” per Pomigliano, che prevede la costituzione di una newco che rileverebbe lo stabilimento e riassumerebbe i 5.000 operai ma con il contratto proposto da Marchionne.

Copyright © UNICREDIT per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da UniCredit Bank AG. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito il disclaimer ufficiale di WSI.