IL PUGNO DURO DELLA GERMANIA: LA GRECIA? DA NOI NON AVRA’ UN CENT

5 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Nel giorno in cui il premier greco, George Papandreou incontrerà il cancelliere tedesco Angela Merkel il ministro dell’Economia tedesco, Rainer Bruederle, sentenzia: “Il governo tedesco non intende dare alla Grecia neanche un cent”.

La dichiarazione arriva all’indomani del consiglio shock alla Grecia che è arrivato da due parlamentari della coalizione di governo, il liberale Frank Schaeffler ed il suo collega cristiano-democratico Josef Schlarmann. I due hanno entrambi consigliato al paese di cercare di risanare il debito vendendo alcune delle sue isole. La trovata è stata rilanciata anche dal quotidiano Bild.

Bild ha giudicato infatti eccellente la proposta e ha scritto che “anche se l’idea sembra un po’ pazza, i greci devono pur svendere qualcosa, ad esempio qualcuna delle loro bellissime isole dell’Egeo, secondo questo schema: voi prendete i soldi, noi ci becchiamo Corfu'”.

Intanto, oggi della Grecia è tornato a parlare il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, a margine della giornata di studio in onore di Guido M.Rey. Draghi ha affermato che, quelle adottate dalla Grecia nei giorni scorsi “sono misure che hanno convinto i mercati, come si vede dal successo dell’emissione, e hanno convinto anche la Bce e la Commissione. Sono misure molto serie”.