IL PREZZO DEL PETROLIO S’IMPENNA DIETRO CHENEY

27 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il prezzo del petrolio torna a correre dopo le dichiarazioni di Cheney, il vecepresidente degli Stati Uniti, che rilanciano l’ipotesi di un imminente attacco all’Iraq.

Cheney ha infatti sostenuto che “il rischio di un non intervento contro Saddam è maggiore del rischio di un intervento”.

Ieri, a New York, il future di ottobre sul Light Crude ha chiuso la seduta a $29,28 al barile, in rialzo del 2,27%.

Il future di ottobre sul Brent (ieri fermo per la chiusura del mercato londinese) al momento segna un rialzo superiore al 3% a $27,80 al barile, dopo aver toccato un massimo a $27,92 al barile.