IL PORTAFOGLI PER IL 2001 DAI BIG DI WALL STREET/1

2 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

I consigli dei broker di Wall Street per investire con successo. Ogni giorno, su Wall Street Italia, le previsioni e le valutazioni di una autorevole firma della capitale finanziaria mondiale. Oggi la parola a A.G. Edwards Asset Management.

“Non aspettatevi che nel 2001 i titoli della New Economy recuperino le posizioni perse lo scorso anno. Il crollo del Nasdaq ha portato un cambiamento significativo nella psicologia degli investitori ed e’ probabile che il mercato passi gran parte del 2001 a leccarsi le ferite”.

E’ cosi’ che Stuart Freeman, money manager di A. G. Edwards Asset Management, descrive la tendenza dei mercati borsistici americani, consigliando per il 2001 un portafoglio ripartito per tre quarti in azioni e per un quarto in obbligazioni e titoli di stato.

La parola d’ordine e’ dunque cautela, seppur con un velato ottimismo. I minimi toccati dai mercati lo scorso anno rappresentano, secondo Freeman, un punto di partenza per una lenta risalita degli indici nel corso 2001.

“L’economia sta rallentando – dice Freeman – i profitti delle imprese cresceranno meno rispetto allo scorso anno, i multipli delle societa’ sono piu’ bassi rispetto all’inizio del 2000, il boom di Internet e’ ormai alle spalle. Tutte cattive notizie nel 2000 che ironiocamente diventano buone nel 2001”

Il fatto che gli indici siano ai minimi storici, che gli investitori abbiano aspettative piu’ basse rispetto all’anno scorso e che gli analisti abbiano gia’ rivisto in negativo le stime sugli utili delle imprese, sono tutti elementi che, secondo Freeman, giocheranno a favore di un trend rialzista nel 2001.

In una situazione di mercato come questa Freeman consiglia di puntare su titoli di qualita’: azioni del comparto farmeceutico, assicurativo, grande distribuzione.

“Puntate anche sui tecnologici – dice Freeman – ma che siano di qualita’, come le societa’ produttrici di attrezzature per computer networking e di quei produttori di chip che non dipendono solo dall’industrai dei personal computer”.

Previsioni per il 2001:

S&P 500 – 1700 punti;

Dow Jones – 12,500 punti;

Nasdaq Composite – 2.800 punti.

Titoli consigliati: Texas Instruments (TXN) , Nortel Networks (NT), ADC Telecommunications (ADCT), Pfizer (PFE), Schering-Plough (SGP), Wal Mart (WMT), Capital One Financial (COF), Fannie Mae (FNM).