Il nuovo Einstein, un liceale francese. Ha scoperto le galassie nane

7 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Per alcuni media francesi, come la radio Rtl o l’emittente tv Tf1, potrebbe essere addirittura il nuovo Einstein. Neil Ibata, un quindicenne francese che frequenta il Liceo Internazionale di Strasburgo e quando è libero trova il tempo di fare uno stage presso l’osservatorio della città francese dove lavora il papà, ha intanto già firmato un articolo pubblicato da Nature.

LO STUDIO – Lo studio, il cui primo firmatario è il padre di Neil Rodrigo, ha scoperto che intorno alla galassia Andromeda ruotano molte piccole galassie nane, che formano un disco perfetto. Il contributo di Neil, afferma il padre in un’intervista al quotidiano locale L’Alsace, è stato determinante: «Alla fine dell’estate ho voluto insegnargli a programmare – spiega Ibata senior – e gli ho chiesto di mettere a punto una modellizzazione dei movimenti di queste galassie nane.

In un week end Neil ha scoperto che formavano un disco che gira». L’importanza della scoperta è confermata da un articolo di accompagnamento sempre su Nature: «Questi risultati – scrive Brent Tully dell’università delle Hawaii – mettono in affascinante imbarazzo tutte le teorie sulla formazione delle galassie».

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Il Corriere della Sera – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Il Corriere della Sera. All rights reserved