Il nuovo capo dell’Ice ignora del tutto cosa sia il commercio estero

4 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia
Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Non è del tutto pacifica la nomina di Gabriele Andreetta, chiamato dal Cda dal 10 maggio a sostituire alla direzione generale dell’Istituto per il Commercio con l’Estero Massimo Mamberti.

“Il nuovo direttore generale dell’Ice Gabriele Andreetta non ha né i titoli, né i meriti, né l’esperienza per ricoprire un ruolo strategico come quello che gli è stato affidato”. A dirlo è il deputato Enzo Raisi, esponente di Futuro e Libertà.

“Le sue esperienze di management – prosegue Risi – non hanno alcuna dimensione internazionale e il suo cursus honorum pubblico è interamente legato a incarichi politici e para-politici nella provincia astigiana, come assessore del Comune di Nizza Monferrato, consigliere della Camera di Commercio di Asti e vicepresidente della locale Cassa di Risparmio. Mercoledì prossimo -conclude Raisi- chiameremo il governo a rispondere su questi e altri interrogativi durante il question time alla Camera”.

Non replica per il momento Gabriele Andreetta, vicepresidente della Cassa di Risparmio di Asti, incaricato a sostituire Massimo Mamberti dal 10 maggio. Laureato in Amministrazione Aziendale e in Economia Aziendale, ha ricoperto vari incarichi nel settore aziendale, assicurativo dell’internazionalizzazione e bancario e fa parte del Comitato di Valutazione ”Industria 2015”.

Copyright © ATNews.it. All rights reserved