“IL NOSTRO TITOLO VALE TROPPO”: E SONY VA A PICCO

6 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

“Considerando il livello dei profitti, il prezzo appropriato per i nostri titoli è di 20.000 yen. Sopra quel livello è una bolla speculativa”. Con queste poche e nette parole, il presidente della Sony, Nobuyuki Idei, ha spaventato a tal punto gli operatori alla Borsa di Tokyo, che il titolo della sua azienda, che valeva 27.700 yen, ha perso in poche ore il 7,22%, chiudendo a 25.700 e trascinando al ribasso un buon numero di altri titoli tecnologici e tutti i principali indici di Borsa.

Idei ha espresso queste valutazioni alla Reuters, a margine di un ricevimento di industriali. Secondo gli analisti, per quanto sorprendenti perchè vengono dal presidente, le osservazioni di Idei sono tecnicamente giuste.

“Le azioni Sony si sono troppo apprezzate”, ammette Hitoshi Kuriyama, della Merrill Lynch Japan, “creando aspettative eccessive”. Martedi’ il valore del titolo era pari a 32.350 yen, il 20% piu’ di oggi.

Alla Borsa di Tokyo, che ha perso oggi il 2,02%, molti altri titoli tecnologici hanno seguito al ribasso Sony: Fujitsu ha perso l’8,75%, Hitachi il 5,02%, Softbank il 5,77%; ribassi dovuti anche al cattivo andamento generale del comparto in questa fase.