IL MIBTEL REGGE, IN CINQUE SEDUTE +0.43%

10 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il brutto venerdì di Piazza Affari, che indietreggia insieme a tutti i listini europei dopo lo scivolone del Nasdaq, non vanifica del tutto la settimana delle contrattazioni milanesi.

Il Mibtel chiude infatti in positivo le ultime cinque sedute con un +0,43% -stesso risultato per il Mib30, e scambi medi giornalieri pari a 5.100 miliardi.
E fa meglio il Numtel con un +2,99%.

Milano aspetta le scadenze tecniche della prossima settimana, e, nonostante la debolezza dei titoli tecnologici americani, le azioni delle società telefoniche, media e tecnologiche chiudono con un bilancio settimanale soddisfacente.

Telecom recupera il 2,56%, Tim il 4,27%. E Olivetti alla chiusura dell’aumento di capitale con il 95% di adesioni e un incasso di 4 mila miliardi- si posiziona a +1,73% rispetto al venerdì precedente.

Perde invece il 5,72% il titolo Seat che non beneficia della sentenza del Tar che chiede all’Autority per le Comunicazioni di rivedere il suo no all’acquisto di Telemontecarlo.

E nonostante le perdite dell’ultima seduta si salvano nel consuntivo settimanale anche i titoli media.

L’Espresso chiude a +0,07%, Mediaset a +0,77%.

E mantengono la quotazione anche i titoli classici della old economy.

Con Eni a +1,49%, Enel a +0,98%, a +1,38%. Mentre Pirelli perde il 2,40%.

Meglio fa Finmeccanica a +6,86%, ma soprattutto grazie ai risultati di StMicroelectronics che conclude la settimana con un +11,67%.

Gli assicurativi sono sullo stabile positivo con Generali a +0,50%, Mediolanum +2,48%, Alleanza +5,51%.

Tra i bancari, dopo l’annuncio dell’acquisto di una quota di Bnl da parte di Mps il titolo del primo Istituto guadagna l’1,43%, quello della Banca Toscana perde il 3,23%.

Guadagna invece il 2,15%, sempre su base settimanale, Banca Roma, mentre perde l’1,26% Comit e il 10,19% BiPopCarire.

Tra gli altri titoli del Mib30: Montedison guadagna il 2,88%, Edison perde l’1,04%, Hdp a -1,27%, Autostrade +2,09%.

Sul Nuovo Mercato da segnalare le performance di Tiscali a +8,35% e Vitaminic a +13,49%.