Il Giappone rialza le stime di crescita e vara riforma fiscale

22 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Giappone migliora l’outlook sull’economia. Il Cabinet Office ha infatti rialzato le previsioni di crescita dell’economia nipponica per l’anno in corso, quasi raddoppiandole. L’anno che si chiuderà a marzo 2011 dovrebbe infatti vedere una crescita del PIL del 2,6%, rispetto all’1,4% preventivato lo scorso gennaio. L’anno successivo dovrebbe vedere una crescita comunque robusta del 2%. Ma le novità arrivate dal paese del Sol Levante non sono tutte qui. Il Governo guidato da Naoto Kan e dal Partito Democratico, che ha assunto come impegno centrale quello di ridurre l’elevato debito del Giappone, ha varato anche una ampia riforma fiscale che consentirà nell’arco dei prossimi dieci anni di portare i conti su una situazione più bilanciata. E’ stato posto un tetto alla spesa pubblica nel prossimo triennio di 71 trilioni di yen, così come è stata limitata la possibilità di emettere bond governativi quest’anno oltre i 44,3 trilioni di yen.