Il Dragone ruggisce, Europa e USA ancora in affanno

9 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Tante sono state le mosse messe in atto dai vari governi negli ultimi anni per uscire dalla crisi economica e proprio ora che sembrava tornato a splendere il sole, nuove nuvole minacciano i mercati finanziari. Delle incrinature, infatti, sono ancora presenti nel settore finanziario, con alcuni analisti piuttosto diffidenti nei confronti dei conti trimestrali diffusi da alcuni istituti bancari italiani, compresi quelli usciti vivi dagli stress test. Il sentiment non sembra migliorare neanche riguardo le previsioni per i prossimi mesi. Cosa dire poi del presidente della Bce Trichet che dopo aver parlato di un rafforzamento dell’economia europea nel secondo trimestre ha palesato i suoi timori per una nuova recessione? Restiamo in trepidante attesa di conoscere cosa accadrà all’economia mondiale mentre volgiamo lo sguardo alla riunione di politica monetaria della Fed in calendario domani, con all’analisi anche un possibile nuovo piano di stimolo all’economia a stelle e strisce ancora in affanno, proprio come confermato dalle statistiche sul mercato del lavoro diffuse venerdì scorso. Intanto la Cina continua a galoppare, sorpassando via via tutti gli avversari per giungere vittoriosa al traguardo. Scalzato il Giappone tocca ora agli Usa guardarsi le spalle!