IL DOLLARO VOLA DOPO DATI SU DISOCCUPAZIONE USA

6 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il dollaro è in forte rimonta sulla moneta unica dopo i deludenti dati macroeconomici europei (il Pil della zona euro nel secondo trimestre è cresciuto solo dello 0,3%, la Ue ha ridotto le stime sul Pil del terzo trimestre, la produzione industriale in Germania è calata dell’1% in luglio, contro attese di una crescita dello 0,3%) e il buon risultato della disoccupazione Usa.

L’euro che a New York giovedi sera era scambiato a 0,9924 contro dollaro, stamani era leggermente sceso a 0,9915. Il dato macroeconomico americano ha affossato la divisa europea, che è tornata sotto i 99 centesimi, a 0,9873.