Il Covid spinge in basso i prezzi delle polizze auto, ma resta ampio il divario con l’Europa

22 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Il Covid mette un freno alle polizze auto. Il prezzo effettivo medio della garanzia R.c. auto per il primo trimestre del 2020 è di 392 euro, in diminuzione del 3,4% su base annua, circa 14 euro rispetto allo stesso periodo del 2019. Il 50 per cento degli assicurati paga meno di 352 euro, il 90 per cento degli assicurati meno di 607 euro e solo il 10 per cento degli assicurati meno di 219 euro.

É quanto emerge dal Bollettino statistico Iper dell’Ivass, che attribuisce la riduzione al crollo delle nuove immatricolazioni (-85%) e dei passaggi di proprietà (-62%) conseguenti all’emergenza sanitaria.

Entrando nel dettaglio dell’analisi, i “nuovi rischi”, mediamente più costosi, hanno subito una riduzione di prezzo del -4,9 per cento contro un -2,6 per cento dei rischi pre-esistenti, su base annua.
I prezzi della garanzia r.c.auto, (intero primo trimestre), continuano ad essere eterogenei tra le province: il differenziale di premio imponibile (al netto delle imposte) tra Napoli e Aosta è pari a 222 euro (468 contro 246 euro).

Nell’ultimo anno in nessuna provincia si riscontrano aumenti del premio medio. Nel Sud Italia, dove il livello medio dei prezzi è ancora generalmente superiore rispetto al resto d’Italia, il trend di diminuzione dei prezzi è più evidente.

Analisi per classi di rischio

L’eterogeneità di prezzo è distribuita per classi di rischio e all’interno della medesima classe con riferimento all’età dell’assicurato. Il prezzo pagato dagli assicurati più rischiosi (Classi CU 11-18) è più che doppio rispetto al prezzo pagato dagli assicurati virtuosi, in Classe CU 1 (747 contro 364 euro).
I giovani assicurati Under 25 in classe CU 1 pagano 275 euro in più rispetto agli assicurati tra i 45 e i 59 anni e 290 euro in più rispetto agli Over 60.

L’analisi mensile evidenzia infatti che il prezzo effettivo per l’r.c. auto si è contratto a marzo del 5,2%, mentre nei mesi di gennaio e febbraio si era ridotto rispettivamente del 2,6 % e del 2,8%.

Resta ampio il divario con il resto d’Europa

Nonostante il calo dei prezzi, l’assicurazione auto in Italia costa 135 euro in più in media rispetto all’Europa. Lo rileva Segugio.it, noto comparatore di tariffe online, spiegando che che i consumatori pagano un premio assicurativo lordo, ovvero comprensivo d’imposte e oneri parafiscali (in Italia, il cosiddetto Contributo al Servizio Sanitario Nazionale). La somma delle due componenti porta a un’aliquota complessiva del 26,2% in Italia, contro una media degli altri paesi del 18,4%.