IHS Automotive dichiara che gli incentivi del governo hanno prodotto la vendita di un’auto ogni

17 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

I programmi di incentivi governativi varati all’apice della crisi finanziaria hanno prodotto la vendita di un’auto su 12 al mondo nel 2009, ossia circa cinque milioni di veicoli venduti in 20 Paesi, secondo IHS Automotive, ex gruppo automobilistico di CSM Worldwide e IHS Global Insight. L’Europa ha venduto il 40 per cento, ossia 2,1 milioni di veicoli, delle vendite sostenute da incentivi, secondo l’economista capo di IHS Automotive, Nigel Griffiths. La Cina da sola ha venduto almeno 1,5 milioni di autoveicoli con la spinta degli incentivi o dei sussidi. Griffiths ha presentato i propri commenti oggi alla Global Automotive Conference Europe di IHS Automotive a Francoforte. “I programmi di rottamazione europei si sono rivelati forme particolarmente efficaci di stimolo economico nei momenti peggiori della crisi finanziaria del 2008-2009,” ha dichiarato Griffiths. “Al momento assistiamo a degli effetti relativamente ridotti di resa dai programmi e sfalsando l’eliminazione graduale dei programmi, è stato dato all’industria tempo prezioso per la gestione della ristrutturazione.” Oltre a spingere le vendite, i programmi di rottamazione hanno contribuito a ridurre le emissioni dannose di CO2 di oltre un milione di tonnellate nel solo 2009 aumentando anche gli standard di sicurezza dei veicoli sulle strade ritirando le vecchie auto. I programmi europei erano quasi auto-finanziati in quanto le nuove auto erano soggette alle imposte sulle vendite. Nel 2009 le tasse aggiuntive da queste vendite hanno aiutato i governi a recuperare l’80 per cento degli incentivi per la rottamazione. Tuttavia i programmi porteranno a introiti fiscali inferiori per i governi nel 2010 e nel 2011 in quanto saranno acquistate meno auto poiché gli incentivi hanno incoraggiato gli automobilisti ad anticipare gli acquisti nel 2009. “Purtroppo questo rimborso giunge in un momento in cui i deficit del bilancio sono sotto intenso scrutinio in tutta l’Eurozona come risultato della crisi del debito pubblico” ha dichiarato Griffiths. Ciò rende non allettanti eventuali programmi di incentivi pubblici ulteriori lasciando le vendite delle auto esposte a un ambiente economico sempre più ‘soft’ e rischioso in futuro, ha osservato Griffiths. Informazioni su IHS Automotive IHS Automotive riunisce la potente capacità analitica e di ricerca del gruppo automobilistico di CSM Worldwide e IHS Global Insight. IHS Automotive si dedica alla fornitura di informazioni di qualità superiore, analisi, previsioni e servizi di consulenza alle organizzazioni coinvolte nell’industria automobilistica. Fornisce una comprensione delle forze e delle tendenze del mercato tramite esperti e valutazioni affidabili, tempestivi e accurati. IHS Automotive ha analisti in 13 città di 10 Paesi in tre continenti. Informazioni su IHS (www.ihs.com) IHS (NYSE: IHS) è una fonte autorevole di informazioni e approfondimenti in aree chiave che plasmano il paesaggio economico odierno: energia, economia, rischio geopolitico, sostenibilità e gestione della catena delle forniture. Le aziende e i governi del globo si basano sui vasti contenuti, sull’analisi esperta indipendente e sui metodi di consegna flessibili di IHS per prendere decisioni importanti e sviluppare strategie velocemente e in sicurezza. IHS è in affari dal 1959 ed è diventata una società pubblica quotata alla Borsa valori di New York nel 2005. Con sede a Englewood, in Colorado, USA, IHS ha oltre 4.200 dipendenti in oltre 30 Paesi del mondo. IHS è un marchio commerciale registrato di IHS Inc. Tutti gli altri nomi aziendali e di prodotti possono essere marchi commerciali dei rispettivi proprietari. Copyright © 2010 IHS Inc. Tutti i diritti riservati. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

IHSMargaret-Anne Orgill, +44 203 159 [email protected] Dorsey, +1 [email protected] Press Desk, +1 [email protected]