IFIS CONVERTE PRIVILEGIATE IN ORDINARIE

23 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Si è riunito oggi il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto di Finanziamento e Sconto che ha deciso di proporre all’assemblea la conversione delle privilegiate in ordinarie alla pari e gratuitamente. L’efficacia della conversione è però subordinata alla quotazione dei titoli convertiti.

La società di factoring è in attesa della risposta di Bankitalia per la trasformazione in istituto di credito.

La società ha presentato anche i risultati del primo trimestre 2001 che evidenzia l’incremento del 100% nel volume dei crediti acquisiti (turnover) rispetto al primo trimestre 2000 e al 14% rispetto al quarto trimestre 2000; l’incremento negli impieghi a fine trimestre è pari al 61% rispetto al primo trimestre 2000 e al 19% rispetto al quarto trimestre 2000.

L’esercizio 2000 si è concluso con un utile netto consolidato di 3,047 miliardi di lire e l’utile della capogruppo è stato pari a 2,837 miliardi d lire in crescita del 34,3%.

Il consiglio ha confermato alla presidenza Sebastien Egon Fürstenberg e quale Amministratore Delegato Giovanni Bossi.

“E’ uno di quei titoli che è cresciuto piu’ di tutti a livello mondiale – commenta a WallStreetItalia Donato Colombo, operatore di Banca Cortal -. Nel 2000 ha registrato una crescita del 542% e io ho un target sul prezzo a €8 entro giugno”.

Il titolo a Piazza Affari sta cedendo lo 0,39% a €5,15.