ICI, PER POLITO E’ UNA “PRIORITA’ ALTA”

9 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 9 mag – La questione dell’Ici continua a dividere i soci fondatori del futuro Partito democratico. “Le politiche per la casa sono uno strumento progressista che non privilegiano i ricchi sui poveri ma che, al contrario, si rivolgono ai ceti medio bassi”, ha detto Antonio Polito, l’ex direttore del Riformista ora senatore della Margherita e considerato molto vicino alle posizioni di Rutelli. “Oggi il Sole24 ore – osserva Polito – riporta quanto anticipato dal Ministro dell’economia britannico Gordon Brown che si appresta a varare un piano per la casa e a fare delle politiche abitative uno dei capisaldi strategici dell’azione di governo del dopo Blair. Ciò dovrebbe suonare come un monito a chi, all’interno del Pd, pare guardare con una certa sufficienza alla proposta di riduzione dell’Ici sulla prima casa. Si tratta di una priorità alta per un’agenda di un centrosinistra che vuole dialogare con l’82% degli italiani proprietari di case e che, certo, non possono essere considerati ricchi”.