I tre step per diventare milionario a trent’anni

16 Ottobre 2019, di Alessandra Caparello

A 24 anni guadagna 230mila dollari all’anno ed è sulla buona strada per entrare nel club dei milionari entro i 30 anni.
Si tratta di Alex Sanchez, la cui storia è raccontata sull’emittente Cnbc.  cresciuto in quella che descrive come una famiglia della classe medio-bassa, con scarsa conoscenza delle finanze fino a quando a 20 anni ha scoperto video di finanza e di personalità di spicco nel mondo del risparmio, riuscendo oggi a mettere da parte una cifra come 7mila dollari al mese.
Una storia emeblematica la sua che può essere presa a riferimento.

Sanchez è un grande sostenitore del movimento FIRE – Financial Independence, Retire early, letteralmente indipendenza finanziaria, in pensione presto – ma il suo obiettivo non è solo quello di raggiungere l’indipendenza finanziaria per se stesso. Vuole anche aiutare i suoi genitori con i loro pensionamenti.
Tre gli step da compiere secondo il giovane Sanchez per  raggiungere 1 milione di dollari nei prossimi sei anni. Prendete nota!

Fai gli straordinari

Sanchez è il capo linea di una società di servizi di Chicago, dove guadagna uno stipendio base di 120.656 dollari.
Non è andato all’università  e fa molti straordinari a lavoro. Sanchez lavora abitualmente 60 ore settimanali, a volte si prende solo la domenica libera da trascorrere con la sua famiglia.

Cerca reddito extra

Il mercato immobiliare è un must nel patrimonio di Sanchez che attualmente possiede tre proprietà in affitto, che gli consente nodi ottenere circa 1.600 dollari al mese.
Entro i 30 anni, vorrebbe possederne almeno 20. Sanchez sta cercando così di ottenere reddito “passivo” gli darà la libertà qualora volesse o avesse bisogno di lasciare il suo lavoro.

Fai sacrifici

Sanchez vive ancora nella casa in cui è cresciuto, con la madre e il fratello, mentre rimpinza i suoi conti di risparmio e di investimento. Il giovane si porta da casa il pranzo tutti i giorni e cerca di contenere le spese alimentari, spendendo in tutto circa 400 dollari al mese per fare la spesa e mangiare fuori casa, ben al di sotto della media di 680 dollari per la zona di Chicago.

“Non sono veramente motivato dalle cose materiali. Sono più motivato ad avere la libertà di poter fare quello che voglio, quando voglio”.

Sanchez non ha intenzione di vivere in questo modo per sempre. Ora ha senso mantenere le spese il più basse possibile risparmia molto ma il giovane progetta di avere un giorno una famiglia propria, con una casa propria. E con la cifra che sta mettendo da parte ci riuscirà alla grande.