I MIGLIORI STOCK PICKERS: SELL TASER, BUY LASER

12 Dicembre 2004, di Redazione Wall Street Italia

Marketocracy.com segue piu’ di 60.000 portafogli azionari gestiti da investitori amatoriali. Di questi, i migliori 100 sono monitorizzati in un fondo reale, il Masters 100 Fund (MOFQX). Ogni settimana vengono analizzati gli acquisti e le vendite del miglior gruppo di investitori, l’M100 appunto.

Un titolo che e’ stato acquistato dai migliori investitori di Marketocracy, e che gli altri simulatori di trading hanno invece ignorato, e’ quello della societa’ produttrice di laser, Rofin-Sinar Technologies (RSTI). Il 10 novembre scorso, la societa’ ha comunicato un aumento degli utili relativi al quarto trimestre del 190% e un aumento delle vendite del 26%. L’annuncio ha fatto schizzare il titolo dell’11.3% a quota $37.44. Venerdi’ scorso il titolo quotava $38.17.

Gli investitori dell’M100, il gruppo dei 100 trader che realizzano le migliori performance, hanno incrementato del 132% il numero di azioni Rofin-Sinar Technologies gia’ presenti nei propri portafogli acquistandole ad un prezzo medio di $36.08.

L’M100 si e’ particolarmente concentrato sul settore energetico fin dal mese di luglio. Dal mese di ottobre invece, nel portafoglo sono stati inseriti in maniera piu’ o meno massiccia titoli “materials”. I due settori ora rappresentano quasi un terzo del portafoglio M100. Adesso pero’ i guru sono ritornati a suggerire i titoli tecnologici. Dopo aver alleggerito il portafoglio di tali titoli nella prima parte dell’anno, gli investitori sono ritornati a riacquistare tech stocks da quando il Nasdaq ha toccato il minimo annuale lo scorso agosto.

Molti hanno ritenuto opportuno mantenere in portafoglio il titolo del colosso software Microsoft e nelle ultime due settimane alcuni hanno raddoppiato il numero di azioni MSFT in loro possesso: pagando un prezzo medio di $29.94 per azione, sono riusciti ad acquistare in tempo per ricevere un dividendo di $3.08.

Gli stessi hanno anche acquistato azioni della societa’ canadese Research In Motion (RIMM), produttrice del popolare BlackBerry, il congegno che rende possibile l’invio e la ricezione di e-mail da e su dispositivi palmari. Agli inizi di novembre il titolo quotava intorno ai $90. E’ poi sceso bruscamente fino in area $70 in seguito alle accuse fatte alla societa’ dalla compagnia wireless NTP, per aver violato determinate licenze. I guru hanno quindi acquistato il titolo subito dopo l’eccessivo calo: data la chiusura di venerdi’ scorso 10 dicembre a quota $88.37 la strategia si e’ dimostrata azzeccata.

Gli investitori M100 hanno anche incrementato del 76% il numero di azioni di un altro tech stock: Sandisk (SNDK). Il titolo della societa’ produttrice di memorie flash, a meta’ ottobre ha perso piu’ del 25% in un solo giorno, in seguito all’annuncio degli utili relativi al terzo trimestre rivelatisi inferiori rispetto alle stime degli analisti. Da allora SNDK ha comnciato a recuperare, e venerdi’ 10 dicembre quotava $22.73.

Due titoli interessanti trattati dai guru sono Taser International (TASR), la societa’ produttrice della pistola elettrica, e Travelzoo, l’agenzia viaggi online (TZOO). Riguardo a quest’ultimo, i migliori traders di Marketocracy hanno ceduto solo il 15% delle relative azioni presenti in portafoglio. Il titolo, la cui rapida crescita ha fatto felici molti traders orientati sul breve periodo, ha guadagnato l’816% solo nel 2004.

Riguardo a TASR invece, Jim Collins, di OTC Insight, aveva suggerito l’acquisto del titolo gia’ nella primavera del 2003 quando ancora era trattato sotto i $2. Considerato lo split, il prezzo attuale e’ superiore ai $50. Dato l’incostante movimento del titolo, i guru hanno venduto circa il 40% delle azioni in portafoglio.

Gli investitori del gruppo M100 hanno preferito abbassare la presenza in portafoglio di altri titoli tecnologici tra cui:

· IPIX, il titolo della societa’ produttrice di sistemi di videosorveglianza, che e’ schizzato nel mese di aprile oltre quota $20 per poi stabilizzarsi su un livello vicino a $7.

. NTGR, il titolo della societa’ di infrastrutture telecom, quasi sempre piatto in area $15.

· AAPL, il titolo del colosso informatico, che ha fatto registare un aumento del 187% quest’anno date le massicce vendite del suo iPod. Parte delle azioni AAPL sono comunque state lasciate in portafoglio: l’operazione di vendita ha semplicemente ridotto parte dei profitti.

STRONG BUY:

Rofin-Sinar Technologies (Nasdaq: RSTI)

Microsoft (Nasdaq: MSFT)

Research in Motion (nasdaq: RIMM)

Sandisk (Nasdaq: SNDK)

SELL:

Taser International (Nasdaq: TASR)

Ipix (Nasdaq: IPIX)

Netgear (Nasdaq: NTGR)

Apple Computer (Nasdaq: AAPL)

Travelzoo (Nasdaq: TZOO)