I futures Usa virano in negativo

5 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca mezz’ora all’avvio delle contrattazioni i futures Usa viaggiano in territorio negativo, (vedi quotazioni a fondo pagina), lasciando intendere un avvio con il segno meno.

I derivati, appesi alla parita’ per gran parte della mattinata americana, hanno virato in negativo dopo la pubblicazione delle richieste per sussidi di disoccupazione, salite di 19000 unita’ nell’ultima settimana, ieri, peggio delle attese.

Il tutto accade dopo la buona seduta di ieri, ieri sostenuta dal dal report dell’ADP e dal dato sull’ISM non manifatturierio, anche oggi si guarda al mercato del lavoro americano. Alle 14:30 ora italiana verra’ pubblicato il dato sulle richieste per sussidi di disoccupazione. Domani poi tocchera’al rapporto mensile occupazionale.

Se vuoi guadagnare anche in fase di ribasso con i titoli e i comparti giusti, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

In Europa nel frattempo Bce e Bank of England hanno lasciato il costo del denaro invariato rispettivamente all’1% e allo 0.5%. Nel frattempo buone notizie sono arrivate dalla Grecia: la verifica di Ue-Bce-Fmi sul programma di risanamento dei conti pubblici greci ha confermato come “Atene stia rispettando i programmi” e dunque arrivera’ “la seconda tranche di prestiti”, pari a 9 miliardi di euro.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures sul petrolio con consegna settembre calano dello 0.55% a $82.02. Il derivato con scadenza agosto dell’oro avanzano di $5.30 a $1201.20. Sul valutario l’euro avanza dello 0.40% a quota $1.3213.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 segna un calo di 4.60 punti a 1120 (-0.41%).

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 registra una flessione di 3.50 punti a 1901.75 (-0.18%)

Il contratto sull’indice Dow Jones indietreggia di 31 punti a quota 10604 (-0.29%).