I futures Usa tornano in rosso, doccia fredda dal mercato del lavoro

19 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca mezz’ora all’avvio delle contrattazioni i futures Usa viaggiano in territorio negativo, (vedi quotazioni a fondo pagina), lasciando intendere un’avvio con il segno meno. Il tutto all’indomani di una seduta che aveva visto gli indici guadagnare terreno con il Dow su per il secondo giorno di fila dopo cinque sedute consecutive in ribasso.

Il peggioramento dei deivato e’ legato alla pubblicazione del dato relativo alle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione inaspettatamente salito a 500000. Alle 16:00 fari su Superindice e Philadelphia Fed.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures sul petrolio con consegna settembre, cedono lo 0.34% a $75.16. Il derivato con scadenza agosto dell’oro segna +0.29% (+$3.60) a $1235. Sul fronte valutario l’euro avanza dello 0.15% a quota $1.2873.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 segna un calo di 2.50 punti a 1084.20 (-0.23%).

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 registra una flessione di 0.25 punti a 1836.25 (-0.03%)

Il contratto sull’indice Dow Jones flette di 18 punti a quota 10334 (-0.17%).