I FUTURE USA BALLANO SULLA PARITA’

13 Gennaio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 13 GENNAIO – A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono trattati intorno alla parita’.

Per quanto riguarda gli spunti derivanti dalla macroeconomia, oggi sono attesi i dati sui prezzi all’importazione e all’esportazione. Il continuo indebolimento del dollaro dovrebbe spingere ad un ennesimo (12 consecutivi) aumento dei prezzi all’importazione. La lettura del mercato dovrebbe essere quella di una maggiore competitivita’ delle aziende americane che esportano all’estero.

Sul fronte valutario l’euro (XEU) rimane sotto quota 1,28 contro il biglietto verde. Dopo le parole del Presidente della BCE Trichet, oggi potrebbe essere il discorso di Alan Greenspan a Berlino, ad aiutare il dollaro USA a frenare la sua caduta.

Stabile lo yen (XJY) che non abbandona la soglia di 106 sulla valuta americana.

Per quanto riguarda le trimestrali, l’unico nome di rilievo e’ quello di Accenture (ACN – Nyse), societa’ di consulenza spin off della ormai scomparsa Arthur Andersen, che ha mancato di 3 centesimi le stime degli analisti. La societa’ ha posto nella parte bassa della forchetta le stime sull’EPS del prossimo trimestre.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0.50 punti (-0,04%), a 1.127,90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ invariato a 1.544,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 3 punti (+0,02%) a 10.482 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,11%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA