I FUTURE TENTANO IL RECUPERO, DOW POSITIVO

4 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Pubblichiamo le indicazioni e i grafici relativi alla fase di pre-apertura dei mercati azionari americani in base all’analisi dei future trattati sul circuito elettronico Globex.
































Indici e future 04 Giugno 2002
Indici Closing cash Settlement price Fair Value premium
S&P500 1.040,68 1.038,80 +2,20
DJIA 9.709,79 9.683,00 +28,40
Nasdaq100 1.159,15 1.165,00 -4,70
Fonte dati: Ufficio Studi
WallStreetItalia

Alle 09.03 E.T. i future sono in recupero ma ancora sotto il Fair Value. Dow a +7,00, S&P a -1,50 e Nasdaq100 a -11,00.

Ancora una volta il dollaro e’ sotto forte pressione, specialmente verso l’euro per acquistare il quale questa mattina servono $0,9440/45, un livello che non si vedeva da febbraio 2001.

La moneta europea aveva gia’ toccato $0,9410 giovedi’ scorso. Aveva poi ritracciato venerdi’ fino a $0,9280 per poi ricominciare la corsa nella seconda meta’ della giornata di ieri e questa mattina.

Da questi nuovi record il movimento al rialzo dell’euro potrebbe continuare. Prossimo target $0,96.

L’intensa debolezza del dollaro combinata con il prezzo dell’oro, arrivato a $330 l’oncia, un livello che non si vedeva dall’ottobre del 1999, sta determinando la pressione sulle vendite del comparto azionario americano.

Difficile dire se il cambio con l’euro o la forza dell’oro siano dovuti a eventuali eventi geopolitici che potrebbero mettere in pericolo interessi americani o, se piuttosto e’ semplicemente la percezione che i fondamentali economici americani rimangono sospetti.

Tuttavia il fatto e’ che gli asset denominati in dollari non godono del favore del momento. Investitori e fund manager dentro e fuori gli Stati Uniti stanno trovando ragioni per vendere azioni ad ogni tentativo di rally. Un segno di un mercato in liquidazione.

I primi segni della sessione odierna, disegnano uno scenario simile a quello di ieri. Nel caso gli indici riuscissero a violare i minimi del 7 maggio, i prossimi livelli significativi al ribasso sono quelli del 21 settembre 2001.

www.2Mstrategies.com
Michael Paulenoff e’ uno dei fondatori di 2Mstrategies