I FUTURE SI PREPARANO AL RISCATTO

5 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 05 FEBBRAIO – A due ore dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono positivi.

Gli spunti macroeconomici oggi arriveranno dalle richieste di nuovi sussidi alla disoccupazione per la settimana passata e dal dato sulla produttivita’ del lavoro del quarto trimestre del 2003.

Entrambi i numeri dovrebbero segnare un calo. Nel primo caso si tratta di una buona notizia e di un importante segnale in attesa del rapporto sull’occupazione di gennaio atteso domani.

Nel secondo il collegamento della produttivita’ al dato sul PIL pubblicato nei giorni scorsi dovrebbe confermare un rallentamento dopo la crescita esplosiva del terzo trimestre del 2003.

Importanti indicazioni sono attese anche dai dati sulle vendite su base comparata della distribuzione. Da tenere d’occhio saranno quindi oltre ai titoli come Wal Mart (WMT – Nyse), Gap (GPS – Nyse), Costco (COST – Nasdaq) e Caire’s Stores (CLE – Nyse) sara’ l’intero comparto Retail (RLX).

Per quanto riguarda le trimestrali, la stagione volge ormai al termine, oggi da osservare tra gli altri, i numeri di: Pepsico (PEP – Nyse), Level3 (LVLT – Nasdaq) e Autonation (AN – Nyse).

Dopo il suono della campana sara’ la volta di EDS (EDS – Nyse) e John Hancock (JHF – Nyse).

Sul fronte valutario il dollaro rimane debole rispetto alle principali valute. Sale l’attesa per quanto verra’ dichiarato al vertice dei G7 atteso a Boca Raton (Florida) domani e sabato.

Come atteso la Banca d’Inghilterra ha alzato di 25 punti base il costo del denaro portandolo al 4%. Secondo le autorita’ del Regno Unito la ripresa economica ha connotati globali ed acquista sempre piu’ vigore. Per acquistare una sterlina inglese erano necessari $1.8336 prima della decisione e $1.8377 dopo.

Si rafforza l’euro (XEU) che guadagna sia contro il biglietto verde che sullo yen giapponese. Scontata la decisione della BCE di non toccare i tassi, nonostante le pressioni dei governi europei.

Stabile infine il cambio yen/dollaro (XJY) con la BoJ che conferma una politica di tassi zero per cercare di contrastare la deflazione che intacca la crescita economica nipponica.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2.90 punti (+0,26%), a 1.126,80 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 7.00 punti (+0,48%) a 1.470,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 33 punti (+0,32%) a 10.477 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,15%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA