I FUTURE RIMANGONO IN ROSSO NONOSTANTE I DATI

6 Novembre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani rimangono in terreno negativo.

Non sono bastati i dati sulle richieste di nuovi sussidi alla disoccupazione in netto miglioramento. Gli investitori rimangono comunque cauti, in Borsa qualcuno comincia a respirare aria di rialzo sui tassi d’interesse.

Se il dato di domani sui nuovi posti di lavoro e sul tasso di disoccupazione dovesse essere altrettanto buono, a soffrire di piu’ sarebbe comunque il comparto del reddito fisso.

Per quanto riguarda la stagione degli utili dopo la trimestrale di Cisco (TYC – Nasdaq), decisamente al di sopra delle attese, nessun nome di rilievo e’ atteso per la seduta odierna.

Sul fronte valutario il dollaro continua a rimanere sotto quota 110 sullo yen (XJY) mentre perde leggermente terreno sull’euro (XEU) in attesa delle decisioni sul fronte dei tassi nel Vecchio Continente.

Alle 14:42 (le 8:42 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 4.00 punti (-0,38%), a 1049,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 4,50 punti (-0,21%) a 1.437,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 31 punti (-0,32%) a 9.783 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,39%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA