I FUTURE RIMANGONO AGGRAPPATI AL SEGNO PIU’

20 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora tutti positivi, ma cedono qualcosa rispetto alla rilevazione precedente.

In una giornata priva di dati macro, le contrattazioni saranno dominate dalle scadenze tecniche. Oggi e’ il giorno delle quattro streghe: scadono le opzioni su titoli, indici e future, nonche’ i contratti future su indici e titoli.

Attenzione quindi alla volatilita’, soprattutto nella seconda parte della sessione, che potrebbe accelerare in una direzione o nell’altra anche senza una valida motivazione dal punto di vista fondamentale.

Sul fronte societario, occhi puntati sul meeting di General Electric con gli analisti. Ieri, le voci di un possibile profit warning avevano portato il titolo a registrare forti perdite.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 3,40 punti (+0,34%), a 997,10 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 7,50 punti (+0,61%), a 1.233,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 26 punti (+0,28%), a 9.181 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,18 e rendimenti al 3,32%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK