I FUTURE NON REAGISCONO AL DATO SUI SUSSIDI

23 Ottobre 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani sono tutti negativi.

Il dato sui sussidi alla disoccupazione che pure mostra segnali di ottimismo per quanto riguarda il mercato del lavoro, non riesce a migliorare la situazione. Agli attuali livelli l’apertura della borsa americana e’ attesa in ribasso

Forte delusione per il brusco calo del Nikkei, scatenato dalle cattive notizie provenienti dalle trimestrali di NEC e Sony.

Per quanto riguarda le trimestrali, prima dell’apertura della borsa, i numeri da tenere sotto osservazione sono quelli di: Colgate-Palmolive (CL – Nyse), Dow Chemical (DOW – Nyse), Goodyear Tire (GT – Nyse), Jetblue Airways (JBLU – Nasdaq), PeopleSoft (PSFT – Nasdaq), Sprint PCS (PCS – Nasdaq), Xerox Corp (XRX – Nyse).

A mercati chiusi la blue chip del giorno sara’ Microsoft (MSFT – Nasdaq).

Sul fronte valutario, dollaro stabile sullo yen (XJY), in recupero l’euro (XEU) sopra quota 1,18.

Alle 14:40 (le 8:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 7.20 punti (-0,70%), a 1023,30 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 18,50 punti (-1,33%) a 1.373,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 58 punti (-0,61%) a 9.523 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,23%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA