I FUTURE CHINANO LA TESTA

12 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Pubblichiamo le indicazioni e i grafici relativi alla fase di pre-apertura dei mercati azionari americani in base all’analisi dei future trattati sul circuito elettronico Globex.
































Indici e future 12 Giugno 2002
Indici Closing cash Settlement price Fair Value premium
S&P500 1.013,60 1.014,20 -0,50
DJIA 9.517,26 9.525,00 -7,80
Nasdaq100 1.100,97 1.104,00 -2,50
Fonte dati: Ufficio Studi
WallStreetItalia

Alle 09.25 i future sono negativi, e sotto al Fair Value. Dow a -3,00 punti, S&P a -0,70 e Nasdaq100 a -7,50.

Nonostante la debolezza dei future nella prima mattina sul Globex, la figura che si sta disegnando e’ quella di un tentativo di resistenza del grafico agli attuali livelli.

L’analisi rivela un’ulteriore tendenza al ribasso dopo tre sessioni consecutive nelle quali sono falliti tutti i tentativi di recupero.

Guidati dalla buona forza espressa da Microsoft nelle sessioni di lunedi’ e martedi’, i contratti sugli indici hanno tentato di portarsi stabilmente sopra i massimi intraday di venerdi’.

Il future sul Nasdaq100 in scadenza a giugno ha attaccato quota 1.157 prima di fallire e scatenare un’ondata di liquidazioni di posizioni lunghe. Il movimento ha riportato gli indici verso nuovi minimi relativi di periodo.

Nonostante gli indicatori mostrino una zona di forte ipervenduto, la nostra analisi indica come probabile un’ulteriore pressione sulle vendite con relativa capitolazione degli indici prima che possa emergere nuovamente un’interesse all’acquisto.

Alle 14.00 E.T. la FED pubblichera’ il periodico beige book che probabilmente mostrera’ un’ulteriore miglioramento dell’economia americana nei vari distretti. L’annuncio dei dati dovrebbe essere un non evento per i mercati azionari.

www.2Mstrategies.com
Michael Paulenoff e’ uno dei fondatori di 2Mstrategies