I FUTURE ACCUSANO IL COLPO DEL DATO MACRO

17 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street i future sugli indici Usa riducono drasticamente i guadagni ma rimangono ancora positivi.

La buona spinta della trimestrale di Nokia e’ stata compensata dai brutti dati sulle richieste di sussidi alla disoccupazione. In rialzo l’euro che guadagna terreno sul dollaro.

Alle 14:45 (le 8:45 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 1,20 punti (+0,14%) a 880,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq guadagna 1,50 punti (+0,14%) a 1.058,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 2 punti (+0,02%) a 8.230 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99-22 e rendimenti al 3,91%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA