I compressori per soffianti del settore PET Atlas Copco sono i primi a ricevere la certificazio

15 Settembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Atlas Copco ha annunciato che i nuovi compressori ad alta pressione ZD sono i primi al mondo ad offrire al settore degli imballaggi PET la sicurezza di aria totalmente oil-free certificata Classe 0. Il rischio di contaminazione di olio è stato efficacemente eliminato durante la fase di soffiaggio delle bottiglie in PET per acqua, succhi di frutta, bevande analcoliche e per tutto il settore delle bevande imbottigliate. Il test per la Certificazione Classe 0 ISO 8573-1 è stato condotto in conformità ai più severi metodi di verifica disponibili, in grado di simulare gli ambienti industriali. In nessuna delle condizioni di analisi è stata rilevata traccia di olio, tanto che l’aria compressa è stata certificata ‘Classe 0’ in termini di contenuto di olio. Atlas Copco è ora l’unico produttore di compressori al mondo in grado di offrire tutte le tecnologie di compressione di aria oil-free certificata ‘Classe 0’. La serie di compressori a 40 bar ZD di Atlas Copco rimane la soluzione più conveniente in termini di risparmio energetico e di silenziosità, garantendo allo stesso tempo la flessibilità e l’affidabilità richiesti nei processi di soffiaggio PET per grosse portate d’aria. L’importanza dell’aria 100% oil-free La contaminazione causata dall’olio è un nemico invisibile in tutte le attività di imbottigliamento e negli ambienti asettici. Molti produttori inseriscono filtrazioni supplementari per raggiungere un contenuto di olio accettabile dopo la fase di soffiaggio delle preforme. Anche le più piccole tracce di olio possono alterare o contaminare il prodotto, rappresentando un rischio per la salute dei consumatori, reclami, danni alla reputazione del marchio, nonché onerosi fermi macchina e costosi interventi di bonifica della linea di imbottigliamento. Il compressore ZD a 40 bar di Atlas Copco elimina il rischio di contaminazione dell’olio già dalla sua progettazione. Il test di certificazione per il compressore ZD di Atlas Copco è stato eseguito dal noto ente certificatore TÜV (‘Technische Überwachungs-Verein’ – Associazione tedesca per il monitoraggio tecnico), che utilizza i più severi metodi di valutazione disponibili. Tutte le possibili forme di contaminazione da olio, in forma liquida, aerosol o vapore, sono state misurate a tre diverse temperature (20 °C, 40 °C e 50 °C) e a tre diversi livelli di pressione (25, 30 e 40 bar(e)). Anche in queste condizioni non è stata rilevata alcuna traccia di olio nel flusso di aria in uscita. Il compressore ZD a 40 bar rappresenta l’ultima generazione di compressori oil-free di Atlas Copco ad aver ottenuto la certificazione CLASSE 0 ISO 8573-1. Atlas Copco è stato il primo produttore di compressori ad aver ricevuto nel 2006 la certificazione Classe 0 per la serie Z di compressori rotativi a vite oil-free, confermando poi successivamente la propria leadership grazie alla certificazione di altre tecnologie di compressione oil-free: compressori centrifughi, a camme, a spirale, a pistoni e a vite a iniezione d’acqua. La gamma di compressori rientranti nella Class 0 compre pressioni compresa tra 300 mBar e 40 bar e portate d’aria fino a 26000 m³/h. La certificazione evidenzia l’impegno costante di Atlas Copco nel raggiungere elevati livelli di purezza e qualità dell’aria compressa per i propri clienti. “La serie ZD riflette ciò che Atlas Copco chiama “Affidabilità del design””, spiega Ronnie Leten, Presidente della Business Area Compressor Technique di Atlas Copco. “L’esclusiva combinazione della tecnologia rotativa a vite oil-free della serie ZD per i primi due stadi di compressione e la tecnologia a pistoni per gli ultimi due ha creato un prodotto di ottima qualità in termini di sicurezza, risparmio energetico, affidabilità e flessibilità.” Riduzione dei costi energetici La serie ZD di Atlas Copco con essiccatore ad adsorbimento integrato offre un risparmio energetico impareggiabile. Con la serie ZD, Atlas Copco ha sviluppato la compressione in 4 stadi (in termini termodinamici, i quattro stadi consentono di ridurre mediamente il consumo di energia del 7% rispetto a quella a 3 stadi). Un’altra innovazione è la possibilità di utilizzare il sistema di azionamento a velocità variabile integrato (VSD), che risulta energicamente vantaggioso se la richiesta di aria varia. Con la tecnologia VSD, si può ottenere un risparmio energetico fino al 35%. Il modello RI VSD è in grado di fornire un risparmio energetico ancora maggiore grazie alla re-immissione nel ciclo di compressione dell’ aria compressa residuale dal processo di soffiaggio. Affidabilità I grossi volumi di produzione dei contenitori PET e il funzionamento continuo richiedono affidabilità. I compressori Atlas Copco producono aria ad alta pressione in quattro stadi raggiungendo rapporti di pressione da 25 a 40 bar. (g). Ciò consente di ridurre il consumo delle parti e i costi di manutenzione. Riduzione dei costi di installazione Il modello ZD con i suoi 76,4 dBA, è il compressore a pistoni per produzione aria a 40 bar più silenzioso oggi disponibile sul mercato. Atlas Copco è la prima azienda a fornire i propri compressori ZD completi di cappotte insonorizzanti, eliminando così la necessità di prevedere una sala compressori separata. Lo ZD è dotato di un basamento in cemento in grado di assorbire le vibrazioni durante il funzionamento, non sono quindi necessari bulloni di fissaggio o fondazioni speciali; l’eventuale movimentazione o il posizionamento può essere effettuato con un muletto adeguato. Lo ZD è in grado di erogare contemporaneamente sia aria ad alta pressione per le esigenze di soffiaggio, sia aria essiccata a media pressione (8,6 – 10 bar g) per processi ausiliari all’imbottigliamento; in questo modo si eliminano le spese supplementari per l’acquisto di un compressore a media pressione. Entrambi i segmenti della serie ZD possono essere installati direttamente accanto alla soffiante. Con la serie ZD, Atlas Copco intende dare una svolta al settore del soffiaggio PET offrendo una soluzione di aria compressa più conveniente e sicura. Atlas Copco è il leader mondiale nel fornire soluzioni che migliorano la produttività industriale. La gamma di prodotti e servizi comprende sistemi per la compressione e il trattamento di aria e gas, gruppi elettrogeni, attrezzature per l’industria edile e mineraria, apparecchi e sistemi di montaggio industriali e relativi servizi di noleggio e aftermarket. In stretta collaborazione con clienti e partner commerciali e forte di un’esperienza maturata in 135 anni di attività, Atlas Copco punta sull’innovazione per garantire una maggiore produttività. Con sede principale a Stoccolma, Svezia, il Gruppo vanta una presenza mondiale in oltre 160 mercati. Nel 2007, Atlas Copco contava 33.000 dipendenti e ha registrato un fatturato pari a 6.700 milioni di euro. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.atlascopco.com. Oil-free Air è una divisione della Business Area Compressor Technique di Atlas Copco. Sviluppa, produce e commercializza i compressori d’aria oil-free per tutti i tipi di industrie nel mondo, laddove la qualità dell’aria è di importanza vitale, e compressori ad iniezione d’olio per le applicazioni meno critiche. L’attività della divisione è incentrata sui sistemi di ottimizzazione dell’aria, soluzioni per la produzione di aria, prodotti per la post-vendita e soluzioni di qualità dell’aria al fine di migliorare ulteriormente la produttività dei clienti. La sede e il centro di produzione principale di questa divisione si trovano ad Anversa, Belgio. NOTA AGLI EDITORI: Nota per i redattori: ulteriori informazioni e le foto digitali ad alta risoluzione che accompagnano questo comunicato stampa possono essere scaricate dal sito www.classzero.com

Chris LybaertPresidentAtlas Copco Compressor TechniqueOil-free Air Division+32-3-870-22-09chris.lybaert@be.atlascopco.com