I co-presidenti ATFA dichiarano “inaccettabili” i termini dello dello swap proposto

17 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

American Task Force Argentina (ATFA) oggi ha inviato, per il tramite dei suoi co-presidenti, il Dr. Robert Shapiro e l’Ambasciatrice Nancy Soderberg, una lettera al Ministro dell’Economia argentino Amado Boudou che esprime pesanti dubbi riguardo all’attuale proposta di swap del debito. Nella lettera, Shapiro e Soderberg sottolineano che l’Argentina sta offrendo ai creditori solo il 25% della somma totale rivendicata, senza tenere conto degli interessi maturati negli ultimi 10 anni. Inoltre, Shapiro e Soderberg rilevano che Boudou si è rifiutato di incontrare American Task Force Argentina per discutere di termini che avrebbero potuto avvantaggiare al meglio gli obbligazionisti. Si riporta di seguito parte delle affermazioni del Dr. Robert Shapiro e dell’Ambasciatrice Nancy Soderberg: “American Task Force Argentina è una coalizione di quasi 40 organizzazioni diverse che rappresentano contribuenti, personale didattico, agricoltori ed esponenti del mondo finanziario americani che si sono uniti per far fronte all’impatto delle straordinarie caratteristiche di inadempienza, ristrutturazione e rifiuto del debito da parte dell’Argentina, che sono state ritenute illegali da vari tribunali in tutto il mondo. Riteniamo che i termini del più recente swap del debito saranno inaccettabili per la maggior parte dei creditori, poiché si tradurranno in ripagamenti di appena il 25 percento delle somme dovute dall’Argentina. Quanto dichiarato sia da Lei che da altri alti funzionari argentini, ossia che il pagamento rappresenta il 50 percento del debito, non tiene conto degli interessi maturati sui titoli di Stati andati in default. I creditori hanno atteso per nove anni che il Suo governo negoziasse in buona fede e offrisse termini di ripagamento onesti. Durante questi anni, il debito contratto dall’Argentina verso questi creditori ha continuato a crescere e per questo motivo, American Task Force Argentina da lungo tempo sollecita il Suo governo a condurre genuine negoziazioni anziché presentare offerte unilaterali. Invece, adesso il Suo governo ha proposto uno scambio in base a termini ancora peggiori di quelli offerti nel 2005, che erano già inaccettabili. Nel frattempo, i creditori sono stati penalizzati severamente in un momento in cui l’Argentina ha risorse molto più vaste di quelle in suo possesso durante la ristrutturazione del 2005.” Fare clic qui per leggere il testo completo della lettera. ATFA è un’alleanza di diverse organizzazioni, la cui diligenza include il Direttore esecutivo Robert Raben, già Vice-Procuratore Generale presso il Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti, e due co-presidenti, l’Onorevole Robert J. Shapiro, già Sottosegretario al Commercio per gli Affari economici nell’amministrazione Clinton, e Nancy Soderberg, Ambasciatrice degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite a New York dal 1997 al 2001. Per ulteriori informazioni sulle attività dell’ATFA visitare il sito www.atfa.org, inviare una mail a [email protected] o chiamare il numero +1-888-662-2382. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

American Task Force [email protected]