I clienti di LeftHand Networks sono ora più di 3.000; la domanda sostenuta alimenta una crescit

12 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

LeftHand Networks ha annunciato oggi di aver registrato, nell’esercizio conclusosi il 30 giugno 2008, una crescita dell’utile del 110 percento rispetto all’esercizio precedente. LeftHand Networks, che vanta ora oltre 3.000 clienti e un volume di vendita pari a ben 11.000 sistemi, continua a consolidare la propria posizione di leadership come maggiore rivenditore di sistemi SAN iSCSI pure-play del settore tecnologico. LeftHand Networks attribuisce detta crescita considerevole alla forte domanda da parte dei clienti di sistemi SAN iSCSI, all’implementazione di reti SAN di maggiori dimensioni e al numero significativo di acquisti multipli da parte di clienti abituali, nonché alla collaborazione per la commercializzazione stretta con VMware e all’espansione considerevole dei propri canali di distribuzione. “Il raggiungimento di un tasso di crescita dell’utile a tre cifre e il superamento delle importanti pietre miliari rappresentate da 3.000 clienti e dalla vendita di 11.000 sistemi sono alquanto appaganti e rispecchiano i vantaggi significativi offerti al mercato dai sistemi SAN di LeftHand Networks”, ha dichiarato Bill Chambers, fondatore e direttore generale di LeftHand Networks. “LeftHand Networks, avendo registrato quest’anno un tasso di crescita del fatturato annuo pari al 110 percento, a confronto con il tasso di crescita del 50 percento stimato da IDC per il mercato IP SAN, continua ad ampliare la propria quota di mercato promuovendo il lancio di prodotti innovativi.” Forte di oltre 500 partner per la distribuzione a livello mondiale, il programma di LeftHand Networks Advantage Partner ha registrato un netto ampliamento nel corso dell’ultimo anno. Il numero di partner è infatti aumentato nella misura di oltre il 70 percento nell’esercizio 2008. La società ha inoltre ampliato la propria presenza in Europa. “Le soluzioni SAN di LeftHand Networks hanno dotato Atwood Oceanics di un modo intelligente per acquistare ciò che le occorreva per iniziare offrendoci un’opzione per ampliare poi il nostro sistema SAN in maniera conveniente sotto il profilo economico a seconda di quanto impostoci dalle nostre esigenze”, ha affermato David Trahan, responsabile del reparto sistemi e assistenza IT presso Atwood Oceanics. “Grazie alla sua architettura clusterizzata e al potente software SAN/iQ®, i sistemi SAN iSCSI di LeftHand ci forniscono un sistema per il recupero in caso di disastro altamente disponibile che ha promosso miglioramenti notevoli in termini di performance e utilizzo su tutti i fronti. Si è rivelata la soluzione ideale per il nostro ambiente virtualizzato multisito.” Si è anche assistito a un aumento della domanda di Virtual SAN Appliance (VSA™) per il server ESX di VMware, una soluzione certificata di VMware che offre un’archiviazione e applicazioni altamente disponibili senza la necessità di un sistema SAN esterno. VSA è in vendita come soluzione a sé stante o come parte di kit di soluzioni per la virtualizzazione costituiti dal software VSA di LeftHand Networks abbinato al software per la virtualizzazione di VMware. Secondo Enterprise Strategy Group, i progetti di virtualizzazione dei server stanno inducendo le imprese a rivalutare le loro soluzioni riguardanti i sistemi per l’archiviazione e i sistemi SAN iSCSI si stanno affermando come sistema per l’archiviazione preferenziale negli ambienti virtualizzati, lasciandosi alle spalle entrambi i protocolli NAS e canale in fibra. Il protocollo iSCSI offre agli ambienti virtualizzati una serie di vantaggi e benefici, riconducibili in ampia misura all’enfasi sulla semplicità, al contenimento dei costi e alla gestibilità. La virtualizzazione dei server va a creare un ambiente applicativo dinamico che richiede un ambiente d’archiviazione sempre più dinamico. Le capacità d’archiviazione come alta disponibilità, apporto di modifiche configurative non disgregative, scalabilità e semplificazione della gestione acquisiscono importanza estrema negli ambienti virtualizzati. “I professionisti del ramo IT stanno riscontrando un aumento crescente dell’attenzione rivolta all’accrescimento dell’efficienza dei sistemi d’archiviazione, soprattutto in termini di massimizzazione dello sfruttamento delle capacità e di disponibilità del sistema. Due dei fattori chiave che rendono possibile un tale accrescimento dell’efficienza sono rappresentati dalla virtualizzazione e da sistemi per l’archiviazione flessibili”, ha asserito Mark Peters, analista presso Enterprise Strategy Group. “Sebbene molti sistemi d’archiviazione possano di fatto intralciare l’implementazione di una virtualizzazione estesa e di successo, l’architettura clusterizzata di LeftHand Networks offre vantaggi importanti per siffatte implementazioni e costituisce un esempio eccellente di ciò che si può fare tramite l’ottimizzazione della performance e dell’utilizzo dei sistemi d’archiviazione, unitamente alla gestione semplificata, ai fini dell’offerta di un’alta disponibilità e di un recupero in caso di disastro efficienti ed economici.” Grazie alla sua forte crescita, alla innovativa tecnologia e al successo nel mercato, LeftHand Networks si è meritata la preferenza di numerosi clienti ed ampio riconoscimento a livello settoriale. Tra gli altri encomi ricevuti nel corso dell’ultimo anno, la società è stata nominata: ’Cool Vendor’ (rivenditore favoloso) nella categoria Archiviazione oltre ad essere stata inclusa nel quadrante delle imprese ‘visionarie’ nella relazione Quadrante magico per i disk array aziendali di fascia intermedia a cura di Gartner ‘Exciting Vendor’ (rivenditore entusiasmante) dagli utenti di Fortune 1000 e Midsize Enterprise Market nell’ambito di un sondaggio condotto da TheInfoPro Una delle 200 imprese private più importanti da Nollenberger Capital Partners Beneficiaria del premio conferito da Storage Magazine ‘Value for Money’ (valore in rapporto al costo) Premio dell’editore di IT Week Una delle imprese di maggior successo del settore del medio mercato da CRN Informazioni su LeftHand Networks LeftHand Networks ha sviluppato le reti SAN (Storage Area Network) basate su IP nel 2001. Le reti SAN sviluppate usando il software SAN/iQ® di LeftHand si contraddistinguono per via della loro eccezionale capacità di distribuire e proteggere i dati entro un intero gruppo di server d’archiviazione rappresentanti lo standard del settore. L’architettura brevettata della società consente di accrescere la disponibilità dei dati, permette agli utenti di implementare dapprima un sistema SAN ridotto per poi ampliarlo in maniera agevole e semplifica la gestione. Il sistema SAN di LeftHand è la soluzione ideale per il consolidamento dei server e dell’archiviazione, per SAN multisito e per il recupero in caso di disastro. I sistemi SAN di LeftHand sono disponibili negli Stati Uniti, in Canada e in tutta Europa. Per ulteriori informazioni si prega di contattare LeftHand all’indirizzo info@lefthandnetworks.com. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Ignite Consulting per LeftHand NetworksLinda Dellett, +1-303-439-9398oppureKathleen Sullivan, +1-303-439-9365LeftHand@igniteconsultinginc.com