Huawei: nel 2009 ricavi in salita, migliora efficienza operativa

31 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Huawei, leader nelle soluzioni per reti di telecomunicazione di nuova generazione destinate a tutti gli operatori mondiali, ha annunciato oggi i risultati finanziari del 2009, caratterizzati dal fatturato relativo alle vendite pari a 149,1 miliardi di RMB (21,8 miliardi di dollari), con una crescita del 19% rispetto all’anno precedente. Lo si legge in una nota. Huawei ha inoltre riportato un utile netto di 18,3 miliardi di RMB (2,7 miliardi di dollari), e un margine netto pari al 12,2%. I risultati finanziari sono stati revisionati in modo indipendente dalla società di revisione internazionale KPMG. La crescita complessiva di Huawei è attenuata in linea con il calo degli investimenti da parte degli operatori di reti di telecomunicazioni. Nonostante l’ambiente macro-economico complesso, Huawei è stata in grado di registrare alte performance nel 2009 grazie alla sua strategia di innovazione centrata sul cliente, che le permette di fornire soluzioni di rete sofisticate, di alta qualità e scalabili, che incontrano le necessità di business degli operatori. Ad esempio, la soluzione wireless “SingleRAN”, che integra sistemi di rete multipli in un singola piattaforma, è stata scelta da 30 operatori in tutto il mondo. “Gli operatori si rivolgono a Huawei perché attratti dalla nostra proposta, unica per valore, che prevede la rapida fornitura di soluzioni robuste, specificatamente studiate per soddisfare le necessità dei nostri clienti tramite l’innovazione. Le nostre soluzioni migliorano la qualità della rete, riducono le spese di manutenzione e proteggono il ROI dei nostri clienti, rendendo le loro reti a prova di futuro” ha dichiarato Ken Hu, Chief Marketing Officer, Huawei. “Per questo motivo Huawei è ora partner di 45 tra i migliori 50 operatori al mondo, dai 36 del 2008.” “Siamo fiduciosi che la nostra crescita possa continuare anche nel 2010 e prevediamo un incremento annuo del fatturato del 20%, sostenuto da una forte domanda di reti mobili e fisse a banda larga, l’adozione di dispositivi intelligenti personalizzabili e una maggiore domanda nella gestione di servizi professionali.” Iniziative globali per migliorare l’efficienza dei processi e la gestione dei costi nel 2009 hanno portato il Total Expense Ratio (percentuale sul fatturato dei costi operativi totali e di altre entrate) ad un decremento del 1,4% rispetto all’anno precendete. Huawei continuerà a migliorare la propria efficienza operativa attraverso l’adozione di programmi professionali come l’ “Integrated Financial Services” di IBM e “Lead to cash” di Accenture. Inoltre, Huawei si sta muovendo verso una struttura più decentrata che dà maggiore flessibilità ai dipendenti, il particolare quelli che lavorano direttamente con i clienti, per rispondere meglio alle esigenze di business.