Hu Jintao: Cina investira’ in Italia

27 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Seul – Nel corso di un incontro bilaterale con il premier Mario Monti, il presidente cinese Hu Jintao ha detto che incoraggera’ gli investimenti sia pubblici che privati in Italia. Lo riferiscono fonti della delegazione italiana secondo le quali nel corso del colloquio Hu ha espresso ”grande apprezzamento” per le misure prese dall’Italia e compiacimento per l’aumento costante dell’interscambio commerciale. Ma soprattutto Hu ha detto che incoraggera’ autorita’ cinese e business community a investire in Italia.

La bilaterale tra Monti e Hu si e’ svolta a margine del summit sulla sicurezza nucleare di Seoul. Non era infatti previsto un incontro tra il presidente cinese e il capo del governo italiano durante la visita che Monti effettuera’ in Cina dopo la tappa giapponese. A Pechino, per ragioni di calendario, e’ infatti previsto un colloquio con il primo ministro Wen Jiabao il 31 marzo. L’incoraggiamento di Hu ad investire in Italia rappresenta quindi un’ottima premessa in vista della visita in Cina.

OBAMA A MONTI, APPREZZAMENTO PER PROGRESSI – Il presidente americano Barack Obama ha espresso al premier Mario Monti apprezzamento e soddisfazione per i progressi realizzati in Italia ed Eurozona in cosi’ poco tempo, dall’incontro bilaterale del 9 febbraio di Washington. ”L’Italia ha avuto un ruolo molto importante”, ha detto Obama in un caloroso colloquio poco prima dell’avvio della riunione plenaria del summit sulla sicurezza nucleare di Seul. Da parte sua, secondo fonti qualificate, Monti ha fatto ”il punto delle azioni intraprese” in Italia ed Eurozona.

COREA NORD: NESSUNA RINUNCIA A SATELLITE ‘PACIFICO’- La Corea del Nord non abbandonera’ ”mai” il diritto di lanciare ”un satellite a scopi pacifici”. E’ la risposta di Pyongyang al monito partito da Seul, a margine del summit sulla sicurezza nucleare, da diversi