HP-COMPAQ: FUSIONE AL VAGLIO DELL’ANTITRUST UE

4 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Amelia Torres, la portavoce della Commissione Europea, ha annunciato che si prepara all’esame della proposta di fusione tra il gigante informatico Hewlett-Packard (HWP – Nyse) e la rivale Compaq Computer Corp. (CPQ – Nyse).

Nonostante entrambe le aziende abbiano sede negli Stati Uniti, la Commissione e’ autorizzata ad esaminare fusioni dove il volume delle vendite delle societa’ coinvolte superi €5 miliardi e dove ciascuna delle societa’ raggiunga un fatturato pari a €250 milioni nei paesi dell’Unione Europea.

Le stime relative alle vendite risultanti da tale venture risulterebbero pari ad un ammontare di $87,4 miliardi (€98,6 miliardi) a livello mondiale, dando vita al piu’ grande produttore nel settore informatico mai esistito.

Le due societa’ – secondo quanto dice Torres – hanno sette giorni di tempo per la notifica dell’accordo all’UE dopo la firma ufficiale.