HIGH-TECH: INSIDER,POCHI ACQUISTI MA SIGNIFICATIVI

6 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gli ‘insider’ – i dirigenti che acquistano o vendono titoli delle proprie societa’- generalmente agiscono quando le valutazioni sono interessanti, sulla base delle loro previsioni.

Gli acquisti ‘insider’ sono quindi solitamente un segnale positivo e le vendite sono spesso un indicazione negativa su un titolo.

La societa’ di ricerca Thomson Financial/Lancer Analytics ha identificato un gruppo di insider del settore high-tech i cui recenti acquisti sono particolarmente significativi in questo mercato.

Secondo Lon Gerber, direttore delle ricerche insider di Thomson Financial/Lancer Analytics, nel settore tecnologico, a causa dell’andamento dell’intero comparto e della mancanza di utili di molte societa’, gli acquisti insider rivelano un atto di grande coraggio.

Davis Oros, membro del consiglio di amministrazione di Corvis (CORV – Nasdaq) ha ad esempio comprato a febbraio 150000 azioni a $12,85, ma finora il mercato non gli ha dato ragione. Il titolo infatti e’ calato in sei settimane a $6,05.

John Roth, direttore generale di Nortel Network (NT – Nyse) ha speso quasi $1 milione in titoli della societa’ e, sebbene il produttore di reti ottiche abbia perso quest’anno il 57% del valore, l’acquisto sembra essere stato fatto al momento giusto. Secondo calcoli di CBSMarketwatch gli insider di Nortel hanno mediamente guadagnato il 40%.

Un insider che ha dimostrato nel tempo di avere ragione e’ poi Norman Fogelsong di Aspect Communication (ASPT – Nasdaq). Secondo InsiderSCORES.com su 13 acquisti 12 si sono rivalutati in sei mesi, portando un guadagno del 71% ai suoi investimenti.

I dati di Thomson Financial/Lancer Analytics rivelano pero’ che a febbraio si e’ raggiunto il record per quanto riguarda le vendite insider in generale. Si sono venduti infatti $29,10 in titoli per ogni $1 acquistato. “E’ il piu’ alto livello – e il piu’ orso – dal gennaio 1996”, ha commentato Gerber.

I dati di marzo – incompleti in quanto la SEC da’ tempo agli insider fino al 10 aprile per registrare le proprie transazioni , non promettono poi un miglioramento sugli acquisti.

Secondo Sean Loren di Thomson Financial/First Call e’ ora particolarmente interessante osservare gli acquisti insider, piuttosto che le vendite. “Gli acquisti hanno molta piu’ credibilita’ quando i titoli stanno crollando”, ha commentato.