Hedge fund Usa pronto a chiudere i battenti: colpa del greggio

10 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il crollo del prezzo del petrolio miete una nuova vittima. Si tratta dell’hedge fund Kamunting Street Capital, un fondo speculativo Usa che gestiva 1 miliardo di dollari di capitale puntando sulle obbligazioni spazzatura nel settore energetico.

Lo ha riportato Wall Street Journal, da cui che il fondo avrebbe perso il 4% l’anno scorso a cui si è aggiunto un ulteriore calo del 2% dall’inizio dell’anno. La notizia non è stata confermata dal gruppo.

Dalla sua apertura nel 2004, il fondo aveva garantito ai suoi clienti rendimenti dell’8% all’anno al netto delle commissioni.

L’agenzia stampa Bloomberg riferisce che il fondatore del fondo, Allan Teh, uno dei maggiori investitori del fondo, ha affermato di aver ritirato il patrimonio dicendo di “non essere più interessato ad avere una grande esposizione nel settore”.

Dallo scorso anno, i prezzi del petrolio sono scesi del 50% circa per via di un eccesso di offerta che mostra pochi segni di cedimento.

Mercoledì scorso, i dati della Energy Information Administration hanno mostrato che le scorte di petrolio negli Stati Uniti continuano a crescere, aumentando 10,5 milioni di barili la scorsa settimana ad un altro massimo da 80 anni. Ciò ha ulteriormente spinto il petrolio Wti portandolo ai 51 dollari della chiusura di ieri. (mt)