Grillo a Letta: “Non ci mescoleremo mai”

26 Aprile 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Mescolarsi! questo termine sembra la cifra espressa da Enrico Letta (Capitan Findus, lo stoccafisso del pdmenoelle), è un mantra, anche lo scorso streaming c’era questa insistenza. E’ un termine da cucina per quanto raffinata, o per cocktails dal risultato non necessariamente gradevole al gusto – è quanto è stato postato sul blog di Beppe Grillo dopo le consultazioni fra Enrico Letta e i rappresentanti del M5S – I programmi economici e di riforma del finanziamento ai partiti non possono essere ‘mescolati’ sono infatti alternativi, nettamente alternativi, anche alla luce del fatto che le risorse destinate allo sviluppo sono esigue”.

E’ alternativo anche l’approccio alle riforme della costituzione – si legge ancora nel post -. Una va verso uno strisciante presidenzialismo l’altra verso la liberazione del parlamento dal giogo che in questi vent’anni è stato imposto da giri e raggiri ai danni della sovranità popolare che il Parlamento esprime. Contribuire non è mescolarsi è l’esatto contrario. Anche perchè la confusione non è un contributo alla limpidezza delle proprie azioni, è solo una nebbia che offusca responsabilita e meriti. Letta lasci stare le metafore gastronomiche buone per pasticci e per nascondere nelle ‘vivande’ veleni e tossici con i quali questa casta ha ucciso la democrazia in questo paese”. (Rainews)