GRILLINI, BASTA CON I PUTTANIERI MORALISTI

30 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 30 lug – ”Che i moralisti siano i primi peccatori è ormai dimostrato. In Italia la cosa è ancora più ridicola perché qui abbiamo la gerarchia vaticana più retriva del mondo, più sessuofoba del globo e più schierata con la destra”.
Così Franco Grillini, deputato di Sinistra democratica e presidente onorario dell’Arcigay, commenta il caso Mele. ”Il paradosso – aggiunge Grillini- è che solo in Italia abbiamo i leader divorziati (nessuno escluso della destra) che sono contro il divorzio breve. Abbiamo leader conviventi che sono contro la legge sui conviventi, i leader che si fanno vedere con la collezione di amanti e poi vanno al Family Day accolti con grandi ovazioni. Abbiamo, sempre a destra, gli ‘atei devoti”’. ”Dopo il caso Mele, abbiamo una nuova categoria che è venuta alla luce: i puttanieri moralisti. La cosa più divertente e ridicola – conclude Grillini – è che la gerarchia ecclesiastica è schierata come un sol uomo con costoro”.