GREENSPAN: TAGLIO 25%-50% PER ANALISTI-MERCATO /4

13 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente della Fed, Alan Greenspan, ha terminato il suo discorso di apertura davanti ai senatori della commissione Bancaria. Comincia ora la sezione domande-risposte, in cui Greenspan viene “grigliato” dai senatori USA sulle condizioni dell’economia USA, e altre questioni.

Intanto il mercato reagisce positivamente alle parole di Greenspan.

Un’analisi immediata dei futures sui Federal Funds mostra che il mercato sta ora agendo sulla probabilita’di una taglio dei tassi di interesse USA pari allo 0,5% entro la prossima riunione di politica monetaria dell Fed, il 20 marzo.

I future sui Fed Funds con scandenza in aprile, per esempio, sono gia’ scambiati con una scommessa del 100% su un taglio dello 0,25% entro marzo, con un aggiuntiva probabilita’del 75% per un ulteriore taglio dello 0,25%.

I future sui Fed Funds di giugno sono gia’ scambiati con una scommessa del 100% su un taglio dello 0,5% entro meta’ anno.

L’economista di Lehman Brothers, Drew Matus, interpreta le parole di Greenspan come il suggerimento che la Fed sta ora valutando se tagliare i tassi dello 0,25% o del 0,5%. “La decisione per uno o l’altro dipendera’ dai prossimi dati macroeconomici che escono tra ora e marzo”.

(Vedi Greenspan: fiducia consumatori rimane forte/1)

(Vedi Greenspan: recessione solo se aumenta la paura /2)

(Vedi Greenspan: le condizioni della ripresa ci sono /3)

(Vedi Economia: le possibilita’ di Greenspan)

(Vedi Economisti: 2001 anno nero, ma non e’ recessione)