GREENSPAN: L’ECONOMIA
NON STA ACCELERANDO

3 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

Intervenendo via satellite all’International Monetary Conference di Berlino, il presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, ha dichiarato che l’economia Usa ha dato prova di una notevole resistenza negli ultimi trimestri e che i segni di un miglioramento ci sono, ma che non siamo ancora in presenza di un’accelerazione della congiuntura e che il mercato del lavoro rimane “eccezionalmente debole”.

Molta volatilita’ sul mercato obbligazionario alle ambigue parole del chairman della banca centrale. Alle 15:54 italiane (le 9:54 ora di New York), il rendimento sulla scadenza a 10 anni, benchmark della categoria, e’ al 3,35%, mentre quello sulla scadenza a 2 anni e’ all’1,30%.

Il n.1 della Fed ha detto inoltre:

1) che il tema deflazione e’ in agenda per il meeting del 25 giugno del FOMC, anche se gli attuali dati non indicano grandi probabilita’ di uno scenario deflazionistico;

2) che i tagli alle tasse daranno impulso ai consumi e aiuteranno il mercato del lavoro;

3) che lo scenario economico non e’ affatto chiaro, anche se i dati “suggeriscono che esso si stia stabilizzando”.