Grecia: i rumor erano fondati. Servirebbero aiuti per €60 miliardi

11 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Un funzionario del Ministero della Finanze greco ha smentito l’esistenza di trattative in corso per un nuovo pacchetto di aiuti del valore di circa 60 miliardi di euro per consentire alla Grecia di superare la crisi del debito.

“La Grecia non sta intavolando nessuna trattativa su nessun pacchetto di aiuti”, ha detto un alto funzionario del ministero delle Finanze ellenico, chiedendo a Reuters di restare anonimo.

Secondo i rumor diffusi nelle prime ore della mattinata, un altro funzionario greco avrebbe parlato della possibilità di un accordo che prevede l’erogazione di ulteriori finanziamenti a favore della Grecia di un ammontare di 27 miliardi di euro, già nel giugno del 2012.

Dell’accordo, avevano affermato le fonti, si sarebbe dovuto parlare già in occasione del prossimo meeting dell’Ecofin. Si era fatto riferimento ad aiuti di 27 miliardi di euro per finanziare il buco di bilancio del prossimo anno, visto che il ritorno della Grecia sul mercato dei bond per riuscire a raccogliere i finanziamenti risulta sempre più improbabile. E di altri 32 miliardi di euro dovrebbero essere erogati nel 2013. Ma le indiscrezioni sono state del tutto smentite.

La conferma è arrivata. La revisione del budget a giugno dovrebbe mostrare la necessità di nuovi aiuti per €60 miliardi in due tranche, secondo quanto detto da un alto ufficiale governativo greco, scrive il Wall Street Journal. Il problema dovrebbe essere discusso già nel lunedì e nel martedì della prossima settimana, quando si incontreranno i ministri delle Finanze dei paesi Ue.

Contattato dal WSJ, il ministero delle Finanze greco ha detto che si stanno facendo tutti gli sforzi possibili per trovare una soluzione realistica al problema. “Si cerca di trovare una soluzione che sia credibile e che garantisca alla Grecia di coprire la sua posizione finanziaria per il 2012”, avrebbe detto il portavoce del ministero. “Al momento non c’è nessun dettaglio circa la dimensione e la caratteristica del pacchetto di aiuti”.