Grecia: Fitch, sì default ma paese rimarrà nell’euro

20 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Londra – La Grecia probabilmente andra’ in default, ma non lascera’ l’euro. Lo sostiene l’agenzia di rating, Fitch, la quale non si aspetta l’insolvenza di un’importante istituzione finanziaria europea.

“Le preoccupazioni sul rischio di una rottura dell’area euro sono molto esagerate”, ha aggiunto David Riley, capo dei rating sovrani di Fitch. L’agenzia di valutazione prevede anche che le autorità agiranno per fare in modo che nessuna istituzione finanziaria importante del sistema finanziario arrivi a una situazione di default.

Contrastata la performance dei titoli di stato del paese ellenico, con i rendimenti a dieci anni che registrano un lieve ribasso e si attestano al 22,996%, e i rendimenti a due anni che a 2 anni segnano un rialzo al 62,722%, in rialzo di 134pb (+2,181%).

Intanto, secondo quanto riporta Reuters, l’attenzione è anche sulla Francia, visto che le sue banchesono molto esposte ai titoli di debito dei paesi periferici e considerate anche le ultime indiscrezioni, arrivate proprio nella giornata di oggi.