GRECIA, CONSIGLIO ‘SHOCK’ DA GERMANIA: VENDA UN PO’ DI ISOLE PER SANARE DEBITO

4 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

Per risanare il suo gigantesco debito pubblico la Grecia non deve far altro che vendere alcune delle sue isole. La trovata, rilanciata dal quotidiano Bild, e’ di due parlamentari della coalizione di governo, il liberale Frank Schaeffler ed il suo collega cristiano-democratico Josef Schlarmann.

Bild giudica eccellente la proposta e scrive che “anche se l’idea sembra un po’ pazza, i greci devono pur svendere qualcosa, ad esempio qualcuna delle loro bellissime isole dell’Egeo, secondo questo schema: voi prendete i soldi, noi ci becchiamo Corfu'”.

Secondo Bild, c’e’ gia’ chi e’ pronto ad occuparsi della vendita, per esempio un’agenzia immobiliare di Amburgo, che offre isole greche disabitate ad un prezzo base di 45 milioni di euro.

Dal canto suo, Schlarmnann si è così espresso, nel motivare la propria idea. “Chi è sull’orlo della bancarotta deve utilizzare tutto ciò che possiede per produrre denaro e ripagare i propri creditori. La Grecia possiede ediici, aziende e molte isole disabitate, che potrebbero essere utilizzate per il rimborso dei debiti”.

Gli ha fatto eco Schaeffler, che ha detto che la Grecia potrebbe “vendere le sue proprietà, come per esempio le sue isole disabitate”.

Bisognerà vedere a questo punto cosa risponderà stavolta la Grecia. Proprio di recente, parlando di rapporti tra Grecia e Germania, ha fatto parlare molto di sé il caso della foto pubblicata su Focus.