Grande coalizione? per Romani (Fi) non ci sono le condizioni

18 Agosto 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMAA (WSI) – “Noi abbiamo partecipato molto attivamente al cammino delle riforme istituzionali perché corrispondono da sempre alla nostra impostazione politica. Abbiamo dunque contribuito in modo decisivo a cambiare Senato e Titolo V della Costituzione. Siamo disposti a lavorare anche per una nuova legge elettorale che vada nel senso del bipolarismo maggioritario, senza lasciare dubbi su chi vince e chi perde. Ma, questo deve essere chiaro, noi ci fermiamo lì. Niente confusione sulle responsabilità in materia di economia”.

Lo afferma il capogruppo di Forza Italia al Senato, Paolo Romani, in un’intervista a ‘La Stampa’. “Diagnosi e terapie circa i mali da affrontare ci trovano assolutamente lontani dalle impostazioni governative. In particolare, non abbiamo compreso quale sia l’approccio alla madre di tutte le questioni, che è rappresentata dall’Europa, dove bisogna smettere di prendere ordini e occorre ripensare in chiave di crescita il ruolo della stessa Banca centrale…”.(TMNews)