Governo Usa vende migliaia di edifici pubblici per fare cassa

24 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il governo americano ha deciso che la sua strategia per ridurre il debito passa anche dalla vendita di immobili dismessi o sotto-utilizzati. L’obiettivo: disfarsene incassando denaro e risparmiando i costi di mantenimento. Si evitera’ lo spreco di $8 miliardi entro il 2012, dicono le autorita’.

Gli acquirenti interessati possono trovare tutte le informazioni sul sito Internet creato ad hoc. Stando a fonti federali ci sono da vendere 14000 edifici ritenuti ormai “inutili” e altri 55000 poco usati ma sul sito web se ne contano solo una cinquantina. E gia’ c’e’ chi ha calcolato – come spiegato da Cnbc – che potrebbero servire 600 anni per riuscire a trovare un compratore.

Nell’elenco figurano i vecchi uffici della Social Security a Burlington, Iowa, con base d’asta da $100000, un terreno di circa 3.31 acri sull’Isola Neville, in Pannsylvania e persino un faro, il piu’ vecchio sul lago del Michigan (1839), con un prezzo di partenza di $25000.

Il 18 novembre e’ stato venduto un impianto di elio con relativo terreno adiacente per $373600, piu’ del prezzo di partenza di $320000.